Razza Highland alla Fiera di S. Alessandro 2012

Standard

Questo slideshow richiede JavaScript.

Origine e zona di diffusione

La razza Highland ha vissuto per secoli nelle aspre e remote Highland scozzesi, conosciuta anche con il nome generico di Hebridean breed. Le difficili condizioni di sopravvivenza hanno creato un processo di selezione naturale. Originariamente esistevano 2 popolazioni distinte: quella ridotta di color nero, nelle isole della costa occidentale del nord della Scozia; l’altra invece composta da  animali di taglia maggiore e di colore rossiccio, i cui territori erano le remote Highland della Scozia. Oggi entrambe queste linee sono considerate un’unica razza, la Highland. Oggi le Highland sono diffuse in tutto il Nord America, così come in Europa, Australia e Sud America.

Caratteristiche morfologiche

Statura bassa (femmine 110-120 cm). Corna sviluppate a lira.
Pelame lungo, folto e ispido; scheletro robusto, criniera abbondante e forte giogaia.
E’ una razza rustica e cioè resistente alle malattie. Lunghe ciglia e ciocche di peli sulla fronte ne proteggono gli occhi da insetti e altro; per questo congiuntiviti e cancri agli occhi sono rari. Le Highland sono poco suscettibili allo stress. Sono animali tranquilli; le fattrici sono ottime madri.

Caratteristiche produttive

Viene allevata per la carne, ottima per quantità e qualità: magra, saporita e povera di colesterolo (le Highland sono protette da un lungo e folto pelo piuttosto che da uno spesso strato di grasso).
Lo sviluppo è tardivo e i soggetti sono pronti per la vendita soltanto all’età di 3-4 anni, quando avviene normalmente anche il primo parto.
Pur vivendo all’aperto producono una buona quantità di latte (anche kg 7,6 al giorno con il 6% di grasso); richiedono poco in termini di riparo e cibo per ottenere e mantenere buone condizioni di salute. Clima freddo e neve hanno poco effetto su di loro. Sono state allevate a nord fino all’Alaska e la Scandinavia. Si adattano bene anche a climi più meridionali e riescono a valorizzare anche i pascoli più poveri.

da agraria.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...