Termogrillo

Standard

Il grillo, sfregando le ali anteriori, usa il suo canto per attirare le femmine; ancor più interessante è sapere che il suo canto ha anche un’utilità “termica”.

Il grillo appartenente alla famiglia degli ortotteri è un insetto che emette suoni, udibili in particolare d’estate,già 165 milioni di anni fa, il mondo possedeva una ricca varietà di suoni molto diversi da quelli odierni, i grilli furono tra i primi animali ad emettere delle melodie che di solito erano, come lo sono oggi, suoni acuti e ad elevatissima frequenza circa 3150 Hz.

I grilli maschi fondamentalmente si fanno pubblicità attraverso l’uso di forti canzoni ripetitive. Praticamente si strofinano le ali, ponendole in vibrazione di risonanza, e così facendo creano un suono forte e intenso. Non solo questo suono permette ai grilli femmina di individuare i maschi ma permette loro di discernere l’idoneità dei maschi come compagno in base al suono che producono.

In una calda giornata d’estate, se ci troviamo in campagna e vogliamo sapere la temperatura dell’aria possiamo conoscerla attraverso il canto del grillo. Più è alta la temperatura, più alta è la frequenza dei cri-cri del grillo. Pierce, un fisico di Harvard riuscì a calcolare questa legge empirica: misuriamo con attenzione il numero degli stridii emessi dal grillo(cri-cri) in otto secondi,poi aggiungiamo quattro e avremo l’esatta temperatura del posto in cui ci troviamo. Il grillo per questa sua caratteristica è conosciuto proprio con la definizione di termometro dei poveri!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...